Perchè gli operai della FIAT dovrebbero RINGRAZIARE CR7 (invece che lamentarsi).

E cosa puoi imparare come Imprenditore (e sfruttare a tuo vantaggio) dal desiderio di lamentarsi delle persone in Italia.

Viviamo in Italia e nel nostro bel paese le notizie ogni giorno sono diverse SOLO per chi è cieco e non vede il template con cui sono stampate in serie …

Argomenti diversi, Radici uguali cari miei.

Barbarina D’urso è sul podio, ma anche i TG non sono affatto principianti a propinarci sempre le stesse notizie facendole apparire APPARENTEMENTE diverse.

Le persone in Italia, tanto gli operai che gli imprenditori, sono sempre alla ricerca di soddisfare un bisogno psicologico costante:

DAR LA COLPA A QUALCUN'ALTRO della loro situazione.

 
Non importa a chi, uno vale l’altro, l’importante è trovare qualcuno.
 
Credono a qualsiasi collegamento, a qualsiasi avvenimento e a qualsiasi ‘Gatto e la Volpe’ che gli mette davanti una qualsiasi ‘teoria di complotto’ che dimostri che QUALCUNO è responsabile dei loro problemi.
 
E’ così per un imprenditore che affida 10 K ad una Web Agency per fargli il sito (perché loro dicono che quella di prima non ha fatto un buon lavoro …).
 
Ed è così per un operaio che sciopera contro la sua azienda perché ha fatto un investimento che secondo lui non doveva fare (e dice che quei soldi li avrebbe spesi meglio dandoli a lui …).
 
Anch’io sono stato operaio, metalmeccanico per la precisione.
 
L’ho fatto per circa 3 anni, e so bene cosa vuol dire guardare l’orologio ogni 25 minuti, sentire le lancette dentro la testa che passano lente e chiederti: ‘Come cazzo faccio a resistere ancora per 5 ore..?’
 
Anch’io ho avuto le sorprese in busta paga e avuto a che dire con la proprietà per 50 € nella busta paga (forse al tempo erano lire, ma fa lo stesso) … avevo 17-20 anni.
 
L’ho vissuto e posso capire perché gli operai fanno tutte queste polemiche: cercando di difendere i loro diritti e le loro famiglie.
 
Li posso capire, ma non li condivido poiché come quasi tutte le polemiche italiane sono frutto di una di queste 3 malerbe:
  • Invidia
  • Ignoranza
  • Desiderio di trovare un colpevole

So che sembra strano da credere, ma funziona esattamente in questo modo:

La gente NON cerca soluzioni ai propri problemi, altrimenti le troverebbe ...
cerca SPIEGAZIONI ai propri problemi, che infatti puntualmente trova.

CR7 è la spiegazione ai problemi di calo di fatturato e delle condizioni economiche della Fiat?
 
Allora i Cinesi devono essere la spiegazione al calo di fatturato dei ristoranti e anche al fallimento delle aziende artigiane italiane …
E il sostentamento giornaliero per gli immigrati deve essere la spiegazione al fatto che hanno aumentato la bolletta del gas  …
 
Così ragiona la gente in questo paese amico mio, e questo è uno dei motivi per cui se continui a ragionare così anche tu non puoi sperare di trovare le SOLUZIONI ai tuoi problemi.
E naturalmente il mio ragionamento non è confinato solo al marketing.
 
Certo troverai un sacco di spiegazioni e capri espiatori, ma non soluzioni.
 
E visto che in sto mare di merda ci navigo pure io, e di persone che si lamentano ne sento più di quelle che vorrei sentire, vediamo di sfruttare questo episodio sociale per imparare qualcosa di utile come imprenditori.
 
Eh già, perché come ho sempre creduto: dietro i comportamenti più oscuri ci sono gli insegnamenti migliori, basta saperli cogliere.

I 3 insegnamenti che puoi imparare come imprenditore dalla vicenda di CR7 e Fiat.

Questi insegnamenti non sono assolutamente scontati, e oltre a fare luce su uno degli acquisti più massici di sempre nella storia dello sport nazionale, credo che siano molto istruttivi per ogni imprenditore all’ascolto.

Iniziamo dal numero 1:

=> INSEGNAMENTO #1: Tu e la tua Azienda, siete due cose ben distinte.

 
Sai qual è, statisticamente, l’ingrediente più comune nei matrimoni più felici?

Una cosa chiamata: Mantenimento dell’individualità.

In parole povere le persone che vivono nelle coppie più felici riescono a mantenere la loro individualità, a vedersi allo stesso tempo sia parte di qualcosa che individui unici.

Viceversa le coppie con più problemi sono quelle che confondono le cose …

Non serve essere laureato alla Bocconi per sapere che FCA (Fiat Chrysler Automobilies) e Juventus sono DUE SOCIETA’ DISTINTE e separate.

Fanno parte della stessa Società d’Investimento (Exor), ma sono di fatto due identità giuridiche distinte, che guardano come tutte le società ai PROPRI interessi.

Quindi, se proprio ci dovrebbe essere qualcuno che si incazza, dovrebbero essere i dipendenti della Juventus non della FIAT … ma le persone dicono: ‘Ma è sempre la famiglia Agnelli …’Come se, visto che sono entrambe della famiglia Agnelli, la burocrazia per loro non esista e possono fare quel cazzo che vogliono.

Quante volte l’imprenditore medio fa lo stesso errore?

Confonde sè stesso con la propria azienda: sia a livello amministrativo che a livello produttivo.

E questo porta l’imprenditore medio a commettere gravi errori, tra cui:

  • Vedere l’azienda come ‘un figlio’ e per questo limitarsi molte possibilità di profitto,
  • Non considerare il suo costo orario nei preventivi perché ‘tanto lui è l’azienda’,
  • Fare giroconti dal proprio conto a quello dell’azienda e gestire i soldi dell’azienda come se fossero i suoi.
Le aziende e le persone sono entità ben SEPARATE!

Ognuna mira ai propri interessi e ha le proprie regole, e per questo dovresti sempre considerare TE e la TUA AZIENDA come due identità distinte.

 

=> INSEGNAMENTO #2: Agire sul ‘sentito dire’ più che sul ‘SAPERE’ porta sempre a sgradevoli conseguenze.

La materia che amavo di più a scuola era indubbiamente matematica.

Col tempo, conoscendo un po’ più da vicino Pitagora, ho capito anche perché.

Pitagora era un filosofo greco conosciuto per lo più per il suo famoso ‘Teorema’ riferito al triangolo.

Pochi sanno che Pitagora ha inventato la Matematica, e che ci sono alcune teorie molte più interessanti e utili (almeno personalmente) che ha condiviso nei suoi libri.

Te ne riporto una che casca a fagiolo per il nostro secondo insegnamento:

Devi sapere che Pitagora divideva le persone in 2 categorie: gli Acusmatici e i Matematici.

Gli Acusmatici erano quelli che apprendevano per ‘sentito dire’, attraverso le parole di qualcuno.

I Matematici erano quelli che apprendevano attraverso la propria esperienza diretta.

La gente oggi ascolta una notizia: ‘400 milioni di dollari sborsati per Cristiano Ronaldo!’ e subito prende fuoco.

Non solo Pitagora non li avrebbe messi nel calderone dei Matematici, ma nemmeno in quello degli Acusmatici! … Avrebbe dovuto creare una terza categoria: gli Acusmatici Superficiali.

E quindi la domanda che ti devi fare è:

'Alla maggior parte delle persone interessa approfondire per SAPERE davvero
le cose o per avere un PRETESTO per sfogare le proprie frustrazioni?'

Sembro io a 17 anni: non mi interessava se quello davanti a me mi aveva davvero insultato o mi aveva chiesto dov’era Via Isonzo ..: io avevo capito ‘Stronzo’, e tanto bastava a partire per la tangente.
 
Che ragazzetto simpatico che ero.
 
Comunque, la morale è che la verità può essere spesso ben diversa da quella che si percepisce ad una prima occhiata, e agire sulla base di quello che ‘si sente dire’ non sempre porta buoni risultati.
Quindi, cerchiamo un po’ di VERITA’ dietro l’acquisto di CR7.
 
Ecco l’analisi dell’acquisto di Cristiano Ronaldo, che ho sintetizzato da una breve ricerca su internet:
  • L’acquisto di Ronaldo costa alla Juve 100 milioni di cartellino e 240 complessivi di contratto per 4 anni (quindi fanno 60 all'anno)
  • 60 milioni lordi per un anno significa che grazie alla 'leggera tassazione italiana', circa 30 entrano nelle casse dello Stato Italiano
  • Ronaldo, col suo personal Brand, sposta (e sposterà) degli introiti impressionanti

Lasciamo perdere gli sponsor, pensa solo ai soldi fatti dalla Juve con le maglie di CR7 vendute in questi giorni: secondo il magazine di Sky (https://sport.sky.it/calciomercato/serie-a/2018/07/11/juve-cristiano-ronaldo-maglia-abbonamenti.html) ne vengono prodotte in media 5 ogni 10 minuti, questo significa 30 all’ora che in un giorno fa più di 600 magliette.

Vendute ad un listino di 149 € a maglia, fai tu i calcoli.

Ma questo è niente a confronto del resto.

Secondo il portale Qui Finanza si verificherà un +30% dei ricavi commerciali, un incasso di circa 21 milioni di dollari sugli abbonamenti e se la Juve vincesse la Champions League guadagnerebbe altri 48 milioni.

Oltre questo, i titoli di Borsa della Juve hanno registrato un + 5,77%.

Ci avevi pensato?

Gli operai della Fiat si sono presi 5 minuti mentre la moglie stirava lo striscione di protesta, per verificare quello per cui scendevano in piazza?

Macchè … cercavano una spiegazione ad un problema, NON una soluzione.

Pochissimi cercano soluzioni, e non perché mancano gli strumenti … Quello che manca è la motivazione di base.

La morale più importante di questo secondo insegnamento è che devi agire come un Matematico se vuoi cercare soluzioni, non come un Acusmatico.

Poi altre due cose, Primo: Ricordatelo la prossima volta che ti viene da lamentarti.

Secondo: Ricorda di sfruttare questo ‘bisogno mentale’ delle persone per aumentare le vendite.

‘Come come Marco??? E’ possibile anche far questo??’

Eccome, ma si tratta di un argomento piuttosto lungo, che non ho il tempo di approfondire qui.

Ad ogni modo ne parlo in una puntata delle [DIRETTEconBELZANI], gli webinar settimanali in stile ‘How to’ che tengo sul marketing e la vendita (Maggiori Info => www.diretteconbelzani.com).


=> INSEGNAMENTO #3: L’imprenditore è SOLO, e deve agire SOLO.
 
Un imprenditore non può ascoltare la massa per prendere decisioni, ma deve spesso e volentieri andare contro tutto e tutti.

Deve sentirsi dare dello stupido, del pazzo, dell’egoista e del lucroso SENZA vacillarre o cambiare rotta … spesso per mesi o anni prima di dimostrare a tutti che aveva ragione.

Le decisioni più importanti che dovrai prendere non saranno facili, proprio perché TU sarai l’unica fonte di sicurezza.

Non ci sarà nessun altro a darti appoggio (invece troverai sempre qualcuno che ti darà contro), e dovrai contare solo sul tuo intuito e sulla tua capacità di decidere.

In effetti non credo sia possibile fare l’imprenditore senza queste tre capacità:

  • Capacità di RESISTERE alle temporanee critiche della gente
  • Capacità di decidere DA SOLO
  • Capacità di viaggiare DA SOLO

Se hai visto la trilogia del Signore degli Anelli pensa a Frodo Beggins: ecco, l’imprenditore è come Frodo e deve portare da solo il suo fardello … non nei momenti belli (in quelli c’è sempre un sacco di gente che ti ronzola attorno), ma nei momenti difficili, critici e duri … proprio quelli davanti ai quali scappano tutti.

Insomma, è dura fare l’imprenditore in Italia se non sei ben centrato e non hai le spalle abbastanza larghe, perché per fare bene il tuo lavoro devi fare scelte che i più criticheranno pesantemente all’inizio.

E’ capitato anche a me in passato, e mi capiterà ancora in futuro, ne sono certo, l’importante è saperlo e non farsi trovare troppo impreparato.

Per concludere il mio pistolotto di oggi: Cristiano Ronaldo non è un giocatore, tanto quanto l’Iphone non è un cellulare, e spero che questo ti sia sufficientemente chiaro.

E’ un Brand, o se ti viene più facile è un’azienda.

CR7 per la Juve è un investimento, e non sta levando un euro di tasca a nessun operaio FCA, anzi: semmai li sta portando.

Ma questi che fanno? Invece di esultare, gli attribuscono la colpa delle loro sfighe.
La realtà è spesso molto diversa da quello che ci appare.

Good Sales,

Marco Belzani

P.S. Se vuoi lasciare un tuo commento qui sotto, sarò onorato di leggerlo e darti la mia risposta.

Scrivi qui i tuoi commenti

1 Comment

Leave A Response

* Denotes Required Field